martedì 17 luglio 2012

Revolution Madrid: la polizia che ha appoggiato il popolo verrà punita


- di Maria Melania Barone  -
L’agenzia di stampa internazionale Reuters rende noto che Il Governo ed il Ministero degli interni spagnolo stanno valutando di applicare i reati di ammutinamento e di insubordinazione a tutti gli agenti che, durante le manifestazioni svoltesi ieri nella capitale spagnola, hanno deciso di togliersi il casco in segno di rispetto verso il popolo che stava combattendo. Nel caso specifico l’evento è accaduto in uno dei tanti cortei e, precisamente in quello di ACAMPADA, dove sfilavano alcuni funzionari del governo per protestare contro l’austerity e contro i tagli. In quest’occasione la polizia, che era stata mandata già con indumenti antisommossa, caschi, manganelli e scudi, ha deciso di togliere i caschi e passare dalla parte dei manifestanti.
In altri cortei questo singolare evento non è accaduto. In alcuni gruppi di manifestanti di sinistra ad esempio, si sono avuti veri e propri massacri ad opera della polizia iberica.
Ma il corteo partito da Nettuno che stava sfilando a Puerta del Sol questa notte ha dato inizio ad un vero e proprio cambiamento alla volovento di rivoluzione. I reati ascrivibili dal Governo sono quelli di ammutinamento ed insubordinazione. La colpa è quella di aver mostrato un gesto di simbolico rispetto per il popolo e di essersi spontaneamente uniti ai manifestanti.