martedì 18 settembre 2012

Chi lavora per Fidia (Demont) ai "boxes" di Albissola?


Mentre la Casa della Legalità sta depositando presso Procura e Prefettura di Savona denuncie ed esposti, è in corso questa mattina un'altra manifestazione con camion della Fotia Group. Uno di questi reca sul cofano una scritta: PDF. Un formato per documenti o tre iniziali? Siamo a Lavoro vs. Legalità come qualcuno titola?


Succede che ad Albissola Marina hanno sventrato la collina dei bruciati per farne degli utilissimi BOXES, accanto ad un rio che speriamo non esondi mai e a poche braccia dal Cimitero.

Una volta terminati siamo certi saranno bellissimi ma il cantiere fa ovviamente schifo anche se rivela cose decisamente interessanti. A cominciare dai promotori: tale ALPAR Srl di Ceva (Cuneo).

E chi è sta ALPAR SRL? Due i soci: tale
IMMO INCREDIBLE S.R.L. SIGLABILE IMMO S.R.L., battezzata con questa esclamazione nell’allegra
Torino, in Via Genovesi, che partecipa con un capitale di nientemeno che 2000 Euro mentre la parte del leone con ben 18.000 Euro la fa la FIDIA SRL, società del Gruppo Demont / Dellepiane, uno dei principali fornitori esterni di Tirreno Power a Vado Ligure (a mero esempio, QUI)
Ed infatti è presieduta da Lorenza Dellepiane, figlia di Aldo nonchè moglie del presidente dell’Unione Industriali Savonesi, e che ha casa nel moderno monoblocco arcuato "Crescent", in darsena a Savona, costruito da FIDIA.
Nel consiglio anche tale Claudia Busca da Deiva Marina che dal cognome ricorda la FG Riciclaggi di Cairo M.
Stranamente i nuovi “boxes” di Albissola li costruisce la FIDIA Srl (Gruppo Demont). Lo si evince dal maestoso cartello d’appalto che troneggia sul limitare della colata di cemento. Poco altro.
Lì accanto poi ci sono dei piccoli cartelli d’appalto. Molto piccoli. Formato A4 scritti in corpo 12 e imbustati nel cellophane che a leggerli ci va un sole come quello di oggi.



Oltre a varie diciture vi vengono indicate le “Imprese ulteriormente selezionate”. Nonostante FIDIA / Demont si occupino anche di carpenteria, questa è affidata a due comode società del Bresciano.


Ci sono anche gli archeologi di Torino, e subito dopo gli autotrasporti. A quale ditta la FIDIA dei Dellepiane affida gli autotrasporti?
Ad un’ignotissima PDF Srl che dal nome invoglia a chiedere un documento nello stesso formato per capire di chi sia, anche perchè la sede è indicata in Via Bertola 1 a Vado Ligure, proprio dove c’era la Scavo - Ter.
E PDF Srl, che ha un capitale sociale quadruplo del proponente ALPAR, non sarà l’acronimo di... Pietro, Donato, Francesco... Fotia?
Non lo sappiamo.
Sappiamo però che è iscritta nel Registro Imprese di Savona dal 17/02/2010 con la partita IVA 01562080091.
E di chi è la PDF Srl che si occupa dei trasporti nel cantiere albissolese della FIDIA di Dellepiane? Dall’ 11 aprile 2012 è di una tale SE.LE.NI. Srl di Savona, che in quella data l’ha acquistata da: SCAVO-TER.
Presidente della PDF Srl è un ventiduenne, Giuseppe Criaco di Africo (RC), consigliere tale Tamara Monteleone.
La ex controllante Scavo-Ter ha ceduto lo scettro insieme a tal DARDO ELVIO Srl nel marzo 2011, e oggi la PDF srl avrebbe un unico proprietario: la SE.LE.NI. Srl di via Mistrangelo a Savona.
E di chi è la SE.LE.NI, proprietaria della PDF che ha in appalto gli autotrasporti dei “boxes” FIDIA (Dellepiane) di via dei ceramisti ad Albissola Marina?
SE.LE.NI Srl, partita IVA 01622160099l via Mistrangelo 7/4 Savona. Proprietà: Fotia Donato 50%, Fotia Francesco 50%. Capitale sociale di 20.000 Euro. Amministratore Unico Fotia Francesco di Africo (RC)
Sul micro cartello di appalto formato A4 imbustato alle porte del cantiere ALPAR (Dellepiane) / FIDIA (Dellepiane) altre due imprese per l’autotrasporto: la Giuseppe Bellissimo con sede in via Bertola a Vado in un capannone Scavo Ter e la Pensiero Srl di Cairo, le due società che trasportavano la preziosa terra di copertura presso la discarica chiusa di ATA Spa, a Cima Montà, per chiuderla in rima.