mercoledì 6 marzo 2013

Cardinali salva pedofili, il caso italiano di Domenico Calcagno.

Dopo il caso del cardinal Roger Mahoni (USA) e quello di Norberto Rivera (Messico) per i quali la comunità cattolica chiede vengano esclusi dal conclave in quanto indegni, perchè avrebbero omesso di intervenire nei confronti di preti pedofili della loro diocesi.
Grazie alla trasmissione de LEIENE (Abusi nascosti dalla chiesa) finalmente emerge anche il caso italiano del cardinal Domenico Calcagno che nel savonese ha omesso di intervenire nei confronti di un pedofilo seriale ben noto alle gerarchie vaticane già nel 1980, permettendogli nel 2005 di abusare durante un campo scout di almeno un'altra vittima.
Malgrado le ripetute denunce fatte a Calcagno dalle vittime, il cardinale non prese alcun provvedimento cautelativo nei confronti del pedofilo, anzi attuò pesantissime ritorsioni nei confronti delle vittime, ritorsioni che ancora oggi vengono alimentate da Vittorio lupi, successore del  cardinale.
Da quello che emerge dai documenti sequestrati nella cassaforte della diocesi dalla magistratura savonese scrive più volte in Vaticano cercando una soluzione a tutela del pedofilo, nei confronti delle vittime invece nulla, anzi rassicura i suoi superiori che non esistono denunce al momento e sui giornali fortunatamente non è stato scritto niente.
Firma la petizione su CHANGE.ORG e aiutaci a diffonderla ai tuoi contatti, grazie.

Francesco Zanardi
Portavoce Rete L'abuso Savona.