martedì 11 giugno 2013

Suicidio a Cairo, il Codacons: “Prepariamo un esposto alla Procura, accertare se c’è stata istigazione”


Ambulanza Cairo Montenotte. “Vogliamo sapere se in questa tragedia vi siano responsabilità di altri soggetti, pubblici o privati. Per tale motivo stiamo preparando un esposto alla Procura della Repubblica di Savona alla luce dell’ipotesi di istigazione al suicidio”. Lo rende noto il Codacons riferendosi al fatto tragico di Cairo Montenotte, dove un uomo di 32 anni si è tolto la vita gettandosi dal terrazzo dopo aver ricevuto la sfratto esecutivo.
“L’articolo 580 del codice penale, infatti, configura il reato non solo quando si ‘determina altri al suicidio’ ma anche quando si ‘rafforza l’altrui proposito di suicidio’. Chiederemo quindi alla Procura di accertare se vi siano stati comportamenti da parte di soggetti terzi tali da aver rafforzato il proposito di suicidio nell’uomo, o se vi siano state richieste d’aiuto da parte della famiglia che le istituzioni non hanno accolto” spiega il Codacons.
“Di fronte all’emergenza suicidi che si sta scatenando in Italia, il Codacons chiede al Governo Letta di emanare un decreto urgente che blocchi tutti gli sfratti sulle prime case. Sempre più famiglie, infatti, a causa della crisi economica non riescono a far fronte al pagamento di mutui e affitti, e il rischio di perdere la propria abitazione sta determinando una pericolosa ondata di suicidi e gesti estremi da parte dei cittadini” conclude il Codacons.